L‘ allevatore

Condizioni perfette per un‘agricoltura moderna

La Nuova Zelanda costituisce il maggior esportatore di carne di cervo a livello mondiale, la maggioranza delle zone d’allevamento si trovano nelle regioni montane a sud delle Nuova Zelanda in Canterbury, Otago e Southland. Sia la zona montuosa a Sud che quella collinare a Nord dell’isola offrono agli animali un habitat ideale.

 

Gli allevatori neozelandesi cercano di intervenire il meno possibile all’allevamento. Infatti, è così che la cacciagione trascorre un anno intero all’aperto, pascolando su vaste aree verdi, cibandosi di graminacee ed erbe, bevendo le acque e respirando l’aria pura della natura neozelandese. I concimi a base di ormoni costituiscono un tabu per gli allevatori neozelandesi.

 

La Nuova Zelanda è tra i paesi con più alti standard qualitativi nella trasformazione degli alimenti. Anche l’industria di carne di cervo neozelandese si attiene alle rigorose norme igieniche, e nonostante la lontananza, anche secondo la normativa dell´Unione Europea. Tutti gli allevatori e le imprese manifatturiere sono dotati di licenza e ogni passaggio del processo di produzione, dall´allevamento all´esportazione, è sottoposto a rigidi controlli. La carne è priva di additivi o conservanti, inoltre la Nuova Zelanda rimase totalmente immune alle epidemie come l’ESB o l´afta epizootica.

Il cervo della Nuova Zelanda è un prodotto di Qualità, e noi col nostro lavoro siamo orgogliosi di farne parte.

- Paddy Boyd, allevatore di cervi